Il mare ci sdrucciola addosso e ci nutre di infinito, scordi l’aria natia: è acqua che nutre è acqua che respira. Simbolo di vita e di avventura, il mare ha sempre affascinato l’uomo ed è stato per lui specchio e miraggio.

«Il mare non ha paese nemmen lui, ed è di tutti quelli che lo stanno ad ascoltare, di qua e di là dove nasce e muore il sole».

Giovanni Verga

«La memoria è come il mare: può restituire brandelli di rottami a distanza di anni».

Primo Levi

«Quale mondo giaccia di là di questo mare non so, ma ogni mare ha l’altra riva, e arriverò».
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

Carica ulteriori articoli correlati
  • «LA VERGOGNA»

    ”Annie Ernaux, La vergogna. “L’aspetto peggiore della vergogna è che si crede di essere gl…
  • PONTE MORANDI: E ADESSO?

        Il video verità, parlano Siviero e Segantini. Molte le domande sulle dinamiche del cro…
  • «È tempo di ricominciare»

    ”«Queste quattro donne, diverse tra loro, tessono una trama di grandi sentimenti e forti e…
Carica altro Riccardo Alberto Quattrini
  • Aforisticamente… il Natale.

    ” Scendi con pace,/o neve: e le radici/difendi e i germi./Che daranno ancora/erba molta ag…
  • Aforisticamente… I sogni.

      ”Non c’è vento nei sogni dei bambini/ – immagini sequenza fantasia –/anche se…
  • Aforisticamente… maschere.

    “Ho indossato una maschera da quando sono nata. Sono stata sempre quello che hanno voluto …
Carica altro Aforisticamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

«LA VERGOGNA»

”Annie Ernaux, La vergogna. “L’aspetto peggiore della vergogna è che si crede di essere gl…