Da sempre le anime inquiete trovano nel viaggio un momento in cui la vita vibra a frequenze inconsuete. L’imprevisto, lo smarrirsi, ci fa sentire più vivi, attiva i sensi, scombussola i pregiudizi.

 

“Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone”. 

John Steinbeck 

“Viaggia più veloce chi viaggia da solo”. 

Rudyard Kipling 

“Venezia è come mangiare tutta in una volta una scatola di cioccolatini al liquore”. 

Truman Capote

“Ogni viaggio è come aprire una finestra in più e sorprendersi per ciò che si vede”,

Paolo Quattrini

  • Ulisse l’occidentale, ovvero l’antesignano del viaggiare. 


    “Felice come Ulisse chi ha varcato i mari, o chi fino alla Colchide si è spinto, Giasone, …
  • Johann Wolfgang Goethe…

    Cento ottantacinque anni fa il 22 marzo 1832, ricorreva l’anniversario della scomparsa di …
Carica ulteriori articoli correlati
Carica altro Riccardo Alberto Quattrini
  • Aforisticamente… maschere.

    “Ho indossato una maschera da quando sono nata. Sono stata sempre quello che hanno voluto …
  • Aforisticamente… i treni.

    “Il viaggio più affascinante è un viaggio antico, graduale, privato e sociale insieme: il …
  • Aforisticamente… la pioggia.

    “Un giorno cominciò a piovere e non la smise più per quattro mesi. Siamo stati sotto le pi…
Carica altro Aforisticamente

Un commento

  1. Paolo

    21 maggio 2017 a 10:12

    Begli aforismi! Ne aggiungo uno mio:
    “Ogni viaggio è come aprire una finestra in più e sorprendersi per ciò che si vede.”

    rispondere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

Etère, le escort dell’antica Grecia.

“Eleganti, colte e raffinate, l’etère erano le sole donne che, ad Atene, potessero permett…