L’oscurità mi affascina, nasconde i miei pensieri, apre la mia mente. I mostri della notte, creature di aura, non hanno potere, su chi paura non ha del buio perché ha il buio dentro, e di esso si nutre, come me, che della Notte sono l’Amante.

 

«Mentre cresceva la sua cattiveria e promanava da sé il male che aveva concepito nella forma di menzogne e di creature perfide, il suo potere passava a loro e in loro veniva disperso; quindi Morgoth divenne sempre più legato alla terra, restio a uscir fuori dalla sua oscura roccaforte».
“Dai Figli di Húrin, Introduzione, p. 13”

«Ho sottratto principesse a re dormienti nei tumuli. Ho ridotto in cenere la città di Trebon. Ho passato la notte con Felurian e me ne sono andato sia con la vita, sia con la sanità mentale. Sono stato espulso dall’Accademia a un’età inferiore a quella in cui la maggior parte della gente viene ammessa. Ho percorso alla luce della luna sentieri di cui altri temono di parlare durante il giorno. Ho parlato a dei, amato donne e scritto canzoni che fanno commuovere i menestrelli. Potresti aver sentito parlare di me».
“Le cronache dell’assassino del re, di Patrick Rothfuss (Il nome del vento)”

«Non fingere mai di essere qualcosa di diverso da ciò che sei. Noi siamo assassini. Non agenti misericordiosi di un re saggio. Assassini politici che infliggono la morte per sostenere la nostra monarchia. Ecco cosa siamo.»
“Trilogia dei Lungavista, di Robin Hobb (Umbra, L’Apprendista Assassino)”

«Il Creatore aveva generato numerosi mondi, guardato ciascuno fiorire o morire, ed era andato avanti a creare mondi senza fine dietro di sè. Un giardiniere non piange per ogni bocciolo che cade».
“La Ruota del Tempo, di Robert Jordan (vol. 10, Crocevia del crepuscolo)“

Carica ulteriori articoli correlati
Carica altro Riccardo Alberto Quattrini
  • Aforisticamente… maschere.

    “Ho indossato una maschera da quando sono nata. Sono stata sempre quello che hanno voluto …
  • Aforisticamente… i treni.

    “Il viaggio più affascinante è un viaggio antico, graduale, privato e sociale insieme: il …
  • Aforisticamente… la pioggia.

    “Un giorno cominciò a piovere e non la smise più per quattro mesi. Siamo stati sotto le pi…
Carica altro Aforisticamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

Etère, le escort dell’antica Grecia.

“Eleganti, colte e raffinate, l’etère erano le sole donne che, ad Atene, potessero permett…