Il viaggio più affascinante è un viaggio antico, graduale, privato e sociale insieme: il viaggio in treno. I treni sono teatri, caffè, bazar. L’unico talk-show che non conosce crisi è quello che si replica quotidianamente sulle rotaie. La confidenza genera libertà: ci ha messo insieme il caso, ci dividerà una stazione. I treni aiutano a pensare. […] Possiamo lavorare e riposare. Possiamo parlare, quando siamo stanchi di leggere. E sognare, quando siamo stanchi di parlare.[…]
Da: “Signori, si cambia” di Beppe Severgnini.

«Un uomo a volte sembra infastidito quando un altro uomo si siede accanto a lui sul treno. Il pensiero sembra essere “Avevo conservato questo posto per una bella donna sconosciuta!».
(James Guida)

«È bello fuggire se ti sembra giusto e lo vuoi: mentre chiudi la porta alle spalle ti senti più vivo, la strada è sempre prateria sconfinata e il treno, è una lunga promessa. Ma quando il treno si muove, il vagone diventa una gabbia senz’aria, il domani un tunnel che ti condurrà chissà dove».
(Oriana Fallaci)

«Svegliarti, all’alba: col peso delle dita assonnate,
prima che suoni la sveglia, prima del viaggio; prima
che le sale d’attesa della stazione, i binari
prendano possesso di noi, avvolgendoci con l’involucro di metallo,
con il freddo. La luce sta appena montando le sue installazioni,
estrae dal buio i vestiti ripiegati, i libri…»
(Marzanna Bogumila Kielar)

«Morire, è come saltare da un treno in movimento; si vedono soltanto i tre fari rossi dell’ultimo vagone che si allontana. Tutto continua senza di voi, senza un istante di ritardo».
(Paul Morand)

«Se sei salito a bordo del treno sbagliato, non ti serve a molto correre lungo il corridoio nella direzione opposta».
(Dietrich Bonhoeffer)

Carica ulteriori articoli correlati
Carica altro Riccardo Alberto Quattrini
  • Aforisticamente… la pioggia.

    “Un giorno cominciò a piovere e non la smise più per quattro mesi. Siamo stati sotto le pi…
  • Aforisticamente… tango

    “E mentre tutti saranno agitati a cercar di restar vivi sotto un diluvio di acida pioggia …
  • Aforisticamente… il vento

    “Il cuore rallenta la testa cammina in quel pozzo di piscio e cemento a quel campo strappa…
Carica altro Aforisticamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

Tamara de Lempicka, la regina dell’Art Déco.

“Vivo la vita ai margini della società, e le regole della società normale non si applicano…