«Sorrise come soltanto i veri timidi sanno sorridere. Non era la risata facile dell’ottimista né il rapido sorriso tagliente dei testardi ostinati e dei malvagi. Non aveva niente a che fare col sorriso equilibrato, usato di proposito, del cortigiano o del politicante. Era il sorriso strano, inconsueto, che sorge dall’abisso profondo, buio, più profondo di un pozzo, profondo come una miniera profonda, che è dentro di loro».

Ernest Hemingway

 

«Un sorriso costa meno della corrente elettrica, ma dà più luce».
(Anonimo)

 

«Non aspettare di essere felice per sorridere. Ma sorridi per essere felice».
(Edward L. Krame)

 

«Ridi, e il mondo riderà con te; piangi, e piangerai da solo».
(Ella Wheeeler Wilcox)

 

Carica ulteriori articoli correlati
  • «LA VERGOGNA»

    ”Annie Ernaux, La vergogna. “L’aspetto peggiore della vergogna è che si crede di essere gl…
  • PONTE MORANDI: E ADESSO?

        Il video verità, parlano Siviero e Segantini. Molte le domande sulle dinamiche del cro…
  • «È tempo di ricominciare»

    ”«Queste quattro donne, diverse tra loro, tessono una trama di grandi sentimenti e forti e…
Carica altro Riccardo Alberto Quattrini
  • Aforisticamente… il Natale.

    ” Scendi con pace,/o neve: e le radici/difendi e i germi./Che daranno ancora/erba molta ag…
  • Aforisticamente… I sogni.

      ”Non c’è vento nei sogni dei bambini/ – immagini sequenza fantasia –/anche se…
  • Aforisticamente… maschere.

    “Ho indossato una maschera da quando sono nata. Sono stata sempre quello che hanno voluto …
Carica altro Aforisticamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

«LA VERGOGNA»

”Annie Ernaux, La vergogna. “L’aspetto peggiore della vergogna è che si crede di essere gl…