Il male è più vicino a noi di quanto pensiamo. I demoni possono nascondersi anche nella cerchia più stretta dei nostri affetti. I demoni sono figli, vicini di casa, amici, mariti, mogli, amanti

DEMONI INCARNATI?

 

Non starò a commentare ulteriormente la questione del nuovo, delirante Green Pass o degli obblighi distopici inflitti agli insegnanti e alle forze dell’ordine. Ormai è evidente che certi esseri hanno come scopo quello di devastare la nostra società e ridurla al lumicino intrappolandola in una rete folle.

Voglio parlare di una questione metafisica.

Com’è noto, nella tradizione indù è presente l’idea che alcuni esseri umani possano essere in realtà degli Asura (letteralmente dei “demoni”). Il Cristianesimo su questo punto è meno esplicito, anche se Gesù afferma chiaramente che nel campo del mondo vi è il grano (seminato dall’Alto) e la zizzania (che non è da Dio). Persino un Dante ha sostenuto l’ipotesi estrema che alcuni uomini – soprattutto quelli che hanno tradito ogni fedeltà – possano in realtà aver “già perso l’anima” ed essere quindi ridotti, nei fatti, a zombi colonizzati da demoni.
I fatti di attualità credo che confermino questa visione: alcuni esseri sono umani solo in apparenza. L’uomo, certo, può essere malvagio e peccatore, ma alcuni apparenti uomini appaiono (persino fisicamente) come dei robot “meccanici” privati di coscienza e dominati da forze “altre”.
In ogni caso, anche tali esseri sono in fondo strumenti di Piani Superiori e divini che a loro sfuggono (e non potrebbe essere altrimenti). Non temiamoli: di loro non rimarrà nulla. Essi sono, da ogni punto di vista,

I PIU’ ILLUSI FRA TUTTI GLI ESSERI.
Resistere e Combattere!

Gianluca Marletta

Una documentazione inconfutabile viene dal libro di Klaus Schwab, fondatore e attuale direttore esecutivo del World Economic Forum, con il libro “COVID-19: The Great Reset”. Ecco un breve spunto tratto da una pagina del libro. (f.d.b.)

Il «Grande reset»- dalla teoria del complotto

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: Blodet & Friend del 25 novembre 2021

Carica ulteriori articoli correlati
Carica altro Riccardo Alberto Quattrini
Carica altro DIBATTITI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

«PERCHÉ STUDIARE IL LATINO E IL GRECO?»

”Non si impara il latino e il greco per parlare queste lingue, per fare i camerieri o gli …