Trovo eroici quei solitari resistenti, barricati dietro una pila di libri e giornali…

ELOGIO DEGLI SPACCIATORI DI CARTA

Trovo eroici quei solitari resistenti, barricati dietro una pila di libri e giornali che combattono agli angoli di strada fino all’ultimo foglio la loro quotidiana battaglia di civiltà contro il tempo, i mostri e la crisi. Dico gli edicolanti e i loro commilitoni d’artiglieria pesante, i librai. Hanno contro tutto e tutti: le nuove tecnologie che sottraggono lettori al rapporto naturale con la carta; la diffusione del cretino web che getta occhiate e giudizi su tutto ma non legge nulla; l’ignoranza militante di massa che istiga a non leggere ma solo a orecchiare, vedere e poi resettare in fretta; l’assurda ingiustizia di classe per cui chi ha soldi non ha tempo per leggere e chi ha tempo per leggere non ha soldi da spendere; l’avarizia a chiazze di chi spende per una magnata o una minchiata ma non per un libro o un giornale; e poi le tasse soffocanti, gli affitti strozzati per i librai, le intemperie per gli edicolanti, la concorrenza degli ipermercati, la vendita a domicilio e on line. Per difendersi, i bunker-edicole si circondano di corpi contundenti, vendono di tutto, come i cinesi, tra poco anche frittelle a mezzo stampa. E i librai sono tentati di arrendersi alla banca o al kebab cedendo il locale. Portatori sani di idee, presidiano fortezze sotto assedio, e se il mezzo è il messaggio, la loro ritirata o chiusura è la sconfitta della nostra cultura e civiltà. Vite incartate, mestieri scartati. Ogni edicola o libreria che chiude è una ferita al cervello, un’ischemia cerebrale per la città. Edicolanti e librai vi voglio bene; prego per la resurrezione della carta.

 

 

Fonte: MV del 10 settembre 2021

Carica ulteriori articoli correlati
Carica altro Marcello Veneziani
  • «ELOGIO DELL’IMBECILLE»

    ”La Follia si proclama figlia di Pluto, dio della giovinezza… …
  • «LA MALEDIZIONE»

    ”«Guardate gli uccelli del cielo: non seminano, né mietono, né ammassano nei granai… Osser…
  • «IL LUPO E L’AGNELLO»

    ”«Nelle attuali condizioni della società mi sembra che l’uomo sia corrotto più dalla ragio…
Carica altro CULTURA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

«ALL’ARMI SIAM FASCISTI, ANZI MASSONI»

”In una giornata d’autunno di cent’anni fa un gruppo di giovanotti in abiti borghesi posa …