René Maltête non è stato solo un fotografo ma anche un umorista e un poeta. Aveva la capacità di catturare istanti divertenti e insoliti nella vita di tutti i giorni, scattando le sue foto in bianco e nero nelle strade nelle piazze di una Parigi brulicante di vita, fra la gente comune, i passanti e i lavoratori.

Le sue foto sono piene di grazia e ironia, basate sull’incongruenza e sull’effetto sorpresa delle situazioni più banali che per un breve istante sfociano nell’assurdo, foto divertenti sì, ma anche capaci di farci riflettere.

René Maltête nacque in Francia nel 1930 in un piccolo paesino della Bretagna. A 21 anni si trasferì a Parigi col sogno di diventare regista cinematografico ma la fortuna non era dalla sua parte e riuscì solo solo a diventare assistente di scena di Jacque Tati e Claude Barma. Nel frattempo continuò a dedicarsi alla fotografia di strada, la sua grande passione fin da quando aveva 16 anni. Nel 1958 entrò a far parte dell’agenzia parigina Rapho. Nel 1960, dopo numerosi rifiuti riuscì a pubblicare il suo libro Parigi des rues et des chansons, con testi di Jacques Prévert, Boris Vian, Georges Brassens, Charles Trenet e Pierre Mac Orlan. Furono pubblicate tre edizioni con un totale di 35.000 copie vendute.Le sue foto divertenti e poetiche sono pubblicate in numerose riviste in tutto il mondo come Stern, Life, Look e Paris Match.

Morì l’8 novembre 2000.

Aveva 70 anni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Carica ulteriori articoli correlati
Carica altro Riccardo Alberto Quattrini
Carica altro Fotografia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

Etère, le escort dell’antica Grecia.

“Eleganti, colte e raffinate, l’etère erano le sole donne che, ad Atene, potessero permett…