Cos’è questa risposta stranamente stoica dal “lato ovino” di questo dibattito? 

GIUSTO O SBAGLIATO, MI ATTENGO A CIÒ IN CUI CREDO


Cos’è questa risposta stranamente stoica dal “lato ovino” di questo dibattito? Sento sempre più sentimenti come: “Non mi interessa se hai ragione, rimango fedele alla mia posizione”Di cosa si tratta?

Come un capitano di una nave, sconfitto in battaglia, la nave che affonda, in piedi sul ponte, con la spada sguainata, “Accidenti a voi bastardi! Sto affondando con la mia nave!” È abbastanza sicuro diverrà cibo per squali.

Tutti sono un perdente irritato in questi giorni.

C’era un tempo in cui la sconfitta faceva parte della vita e una persona imparava dai propri errori o fallimenti. Ora tutti ricevono un premio solo per la partecipazione. I colpiti vogliono il loro premio, e dannati se faranno marcia indietro finché non lo avranno. “Sono stato fedele alla causa fino alla fine!”

Andranno giù nella loro arroganza, ignoranza e testardaggine. Peccato. Per quanto cliché sia ​​da dire, siamo davvero in questo insieme. Le pecore non sono il nemico. Potrebbero aver avuto punti deboli che li rendono responsabili di questo spettacolo di merda, ma non l’hanno creato loro e non hanno ottenuto nulla per essere fedeli ai loro burattinai, questo è certo.

Una pecora nera, una pecora pensante.

Questi poveretti sono nostri fratelli e nostre sorelle. Siamo pronti ad accoglierli di nuovo nella razza umana a braccia aperte, ma ciò è impossibile se continuano a giurare fedeltà al nemico.

Devono posare le loro spade ad un certo punto. Non sembra che siano così disposti a farlo. A questo punto del gioco ci siamo appena goduti lo spettacolo dell’intervallo. Penso che con l’arrivo dell’inverno più profondo, il vero gioco continuerà.

Ma cos’è questa strana psicologia delle pecore? – “Non mi arrendo, qualunque cosa accada.”

Ricordo che da bambino, nell’America del dopoguerra (anche 20 anni dopo la Seconda guerra mondiale ne eravamo ancora ipnotizzati) un passatempo maschile preferito era giocare alla guerra nel cortile di casa. A volte avevamo giocattoli di plastica per fucili M1 in stile militare, ma la maggior parte delle volte usavamo solo bastoni, o anche armi immaginarie (certamente le granate erano solo “bombe aeree”).

Quello che sembrava essere l’evento più comune era chiaramente spazzare via un bambino mentre correva senza copertura attraverso la distesa aperta del tuo cortile, e avrebbe continuato a correre! “Sei morto!! Sei morto!!!” e sicuramente la risposta è stata: No, non lo sono!!! Ti sei perso!!!” Questo è ciò che ottieni giocando con proiettili e granate immaginari: la morte è soggettiva.

C’è davvero questa varietà di testardaggine tra i male informati. Hanno scelto la squadra sbagliata, chiaro e semplice, ed è imbarazzante e vergognoso ammetterlo. Anche essere ucciso in un gioco di guerra per un ragazzino è vergognoso, quindi se non ci sono ragioni reali per essere morto, perché non negarlo? La mia parola vale quanto la tua.

Il mio istinto mi dice che c’è dell’altro in questo. Ed è qui che diventa spaventoso. Sembra che qui stia avvenendo una strana cosa psicologica. Sì, è legato alla lealtà di un membro del culto verso il suo leader “simile a Cristo”. E direi che era lo stesso, tranne che questa non è una lealtà verso una persona, come l’infatuazione tedesca per Hitler negli anni ’30. È come una lealtà verso un concetto o un’idea? Vicino, ma anche questo non suona davvero vero. Sembra più che siano stati programmati per credere a qualcosa che non possono nemmeno descrivere o definire.

Mi ha fatto molto piacere quando è uscito il libro di Mattias Desmet La psicologia del totalitarismo. Ha tentato di spiegare proprio di cosa sto parlando in termini psicologici e sociali. Ci ho creduto per un po’, e lo faccio ancora finché non riesco a dimostrare la mia ipotesi di formazione.

Desmet spiega la sua “formazione di massa” in termini di ambiente, sia fisico che spirituale, creando un terreno fertile perfetto per la manipolazione da parte di una forza nefasta come il governo o un gruppo di persone d’élite. La sua spiegazione ha senso, e aggiungerei alla teoria le alterazioni del Dr. Mark McDonald, e persino l’idea del Dr. Robert Malone che questa formazione di massa sia una forma di psicosi.

«Descrizione

La nostra società si sta avviando verso un nuovo totalitarismo? Basta osservare ciò che è capitato negli ultimi anni per non prendere alla leggera tale domanda: la salute individuale è diventata sempre più una questione pubblica, il diritto alla privacy è stato progressivamente eroso, gli episodi di censura sono in vertiginoso aumento. La visione distopica del futuro evocata da Hannah Arendt, secondo cui un nuovo tipo di totalitarismo, guidato da ottusi burocrati e tecnocrati, sarebbe sorto dopo la caduta del nazismo e dello stalinismo, è sorprendentemente attuale. Il totalitarismo non è, infatti, una coincidenza della Storia. È piuttosto la meccanica conseguenza del delirio di onnipotenza della mente umana, improvvido retaggio della tradizione illuministica. Per attuarsi, tuttavia, il totalitarismo ha necessità di conquistare la mente degli uomini, di “formare la massa”. Desmet espone lucidamente questo processo attraverso un’acuta analisi dei fenomeni sociali contemporanei, dal movimento per il clima alla cultura della paura, che hanno raggiunto l’acme durante la pandemia del coronavirus.» (da Psicologia del totalitarismo f.d.b.)

Ma c’è ancora qualcosa che mi tormenta riguardo a tutto questo. Non riesco davvero a metterci il dito sopra.

Le persone che ho incontrato che si attengono alle loro convenzioni non sono molto intelligenti al riguardo. Non ne sono nemmeno molto appassionati. Non ti sbattono in faccia le prove, né inveiscono e delirano sulle virtù dell’abilità medica dei vaccini e sui pericoli ultimi di trattamenti alternativi come l’ivermectina.

Portrait of a furious woman with hair up in the air

Di solito ti sputano addosso e ti dicono che sei un negazionista della scienza o un idiota egoista. C’è pochissima scienza o logica o persino prove dietro la loro lealtà. Non riesci nemmeno a convincerli a spiegarti in cosa credono se non “quando arriva il booster, prendo io” con un po’ di ottusità da zombi negli occhi. A volte è stranamente inquietante.

Questo è un tiro lungo, sono d’accordo. Ma sembra che io non sia l’unico a chiedersi queste cose. Con mia grande sorpresa, di recente ho visto notizie e video su “strani cambiamenti di personalità” dovuti a vari elementi trovati nei vaccini.

Appartengo a un gruppo Facebook intitolato “Died Suddenly Worldwide” e ci sono state diverse discussioni, con centinaia di commenti, proprio su questo argomento. Naturalmente, tutti indicano il colpo come la fonte di queste alterazioni cerebrali. Con tutti i discorsi sugli zombi e simili da quando è iniziata questa follia, chissà.

Ora, penso che questa idea sia cibo per la paranoia. L’impressione che i toporagni abbiano perso le loro biglie è dilagante. Si consideri il suggerimento del CSPO in Ontario (College of Physicians and Surgeons of Ontario) di valutare psicologicamente l’esitazione del vaccino. (Il CSPO ha fatto piuttosto energicamente qualche passo indietro rispetto a questo, ma attenzione, l’accusa è fondamentalmente corretta.) Dopo questa valutazione il paziente potrebbe essere indirizzato a uno psichiatra, o immediatamente sottoposto a psicofarmaci dal medico di famiglia.

Pieter Brueghel il giovane, Operando sulla pietra della pazzia, 1564-1638)

Affermare che una parte o l’altra in un dibattito è pazza è una tattica piuttosto comune per conferire veridicità alla posizione della parte accusatrice. Ciò che sto descrivendo, tuttavia, sembra molto diverso. Osservo personalmente ciò che ho presentato qui. E francamente mi sta facendo venire i brividi.

Le persone che perdono il loro pensiero razionale sono note storicamente per fare cose piuttosto atroci. Fanno queste cose senza batter ciglio, e se non sono gli “agenti” guardano dall’altra parte mentre gli altri “fanno”.

Non ha senso cercare di ridimensionare questa capacità di commettere atrocità. Una volta che perdi la ragione, perdi tutto. Negare i pericoli dei vaccini, con ampia evidenza che sono certamente pericolosi, suggerisce una perdita di ragionamento logico: non si tratta più di un individuo che fa una scelta soggettiva.

Una volta che una persona perde il ragionamento logico, non si può dire cosa sia capace di fare o pensare. Milioni di persone furono spinte nelle camere a gas durante la Seconda guerra mondiale, e la maggior parte dei cittadini comuni non batté ciglio (non ditemi che non sapevano che stava succedendo qualcosa di losco quando tutti gli ebrei scomparvero improvvisamente nel loro quartiere).

E certo neanche le migliaia di militari incaricati degli stermini hanno battuto ciglio. Gli esseri umani sono capaci di questa follia e perdere la capacità di pensare razionalmente è il primo passo verso questo comportamento.

Inutile dire che, come ho detto sopra, le pecore punteranno il dito e diranno: “tu sei quello giusto!” se mai accusato. Quindi, chi può dire qual è il vero magro in tutto questo.

Immagino che dobbiamo solo aspettare e vedere cosa succede. Finora questa mancanza di razionalità non è presente in tutte le persone colpite che ho incontrato. Ma quella statistica potrebbe non rimanere in vigore a lungo. Tira fuori il tuo manuale CDC sugli zombi , leggi e preparati!

Todd Hayen

 

 

 

Todd Hayen è uno psicoterapeuta registrato che esercita a Toronto, Ontario, Canada. Ha conseguito un dottorato di ricerca in psicoterapia del profondo e un master in studi sulla coscienza. È specializzato in psicologia junghiana, archetipica. Todd scrive anche per il suo substack, che puoi leggere qui

 

 

  • «UN VALIDO ARGOMENTO»

    Ogni mattina mi alzo dal letto pensando che qualcosa deve essere diverso …
  • «LA SOCIETÀ DIFFIDENTE, CHE NON PENSA E NON CREDE»

    ”vogliamo capire quale malessere spinge la nostra società a farsi preda del rancore, della…
Carica ulteriori articoli correlati
  • «I VANTAGGI DI UN MONDO CAOTICO»

    Da sempre eliminare la disinformazione dalle informazioni reali è sempre stato un lavoro d…
  • «UN VALIDO ARGOMENTO»

    Ogni mattina mi alzo dal letto pensando che qualcosa deve essere diverso …
  • «VACCINO VOODOO»

    Voodoo ha una base di superstizione, quindi anche questo titolo funziona …
Carica altro Todd Hayen
Carica altro ATTUALITÀ

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

«I VANTAGGI DI UN MONDO CAOTICO»

Da sempre eliminare la disinformazione dalle informazioni reali è sempre stato un lavoro d…