Ci vuole proprio una grammatica analfabeta…

HA STATO PUTIN… DISPERATI DOPO LA CONQUISTA DI AVDIIVKA AVAL’NYJ


Ci vuole proprio una grammatica analfabeta per parlare dell’ipotesi che circola tra la bêtise internazionale, secondo cui sarebbe stato Putin ad uccidere Aleksej Naval’nyj un fascistoide violento, truffatore di professione tanto da aver raggirato una notissima azienda francese della moda, che per alcuni anni è stato spacciato  come l’oppositore del presidente russo, ma che in realtà esisteva solo nell’informazione occidentale, che non ha mai avuto alcun rilievo nelle  battaglie elettorali e di cui l’80 per cento dei russi ignorava  l’esistenza. Perché mai Putin dovrebbe ledere la propria immagine per far fuori una nullità, che semmai avrebbe potuto eliminare molti anni fa? Una nullità che tra l’altro gli faceva gioco, perché poteva mostrare ai cittadini russi di che pasta sono fatti gli uomini della quinta colonna americana? Chi può essere così stupido da credere una cosa del genere? Eppure se questa favola è stata creata, ci sarà più di qualcuno con facoltà talmente limitate da cadere in questa sciocca trappola.

D’altro canto, ci voleva assolutamente qualcosa che facesse parlare d’altro rispetto alla caduta di Avdiivka la città fortezza abbandonata precipitosamente dai reparti di fanatici nazisti che hanno lasciato le truppe “normali”, già circondate e con molti feriti, a cavarsela da sole dopo aver subito catastrofiche perdite che si aggirano sugli 11 mila uomini.  La criminalizzazione di Putin che sfrutta sempre la fola del regime illiberale e non democratico che viene appiccicata al Cremlino grazie al ricordo dell’Unione sovietica, è l’estremo tentativo di Biden – lui sì un vero criminale di guerra – per ottenere i soldi per l’Ucraina che probabilmente a questo punto fanno più che altro parte di un vasto sistema corruttivo nel quale sono implicati anche le amministrazioni e i governi occidentali. Ma è chiaro che le accuse a Putin sono sciocchezze infantili di un occidente che si rimbambinisce, però se proprio volete sapere qualcosa di questo Naval’nyj un tipico prodotto americano come lo sono quasi tutti questi “oppositori” artificialmente creati, eccovi una serie di link nei quali di volta in volta avevo focalizzato questo repellente personaggio:

È facile vedere come sia sempre la stessa cosa, tanto da indurre il sospetto che Aleksej Naval’nyj, ormai un personaggio completamente inutile dopo l’inizio dell’operazione speciale, sia stato fato fuori dai servizi occidentali. Non sarebbe certo la prima volta.

Ma il terribile regime di Putin che viene sempre ribadito senza mai fornire una ragione per cui dovrebbe esserlo, avendo più o meno le stesse regole e meccanismi delle vantate democrazie occidentali, è quasi niente in confronto ai regimi occidentali che ormai sono decisi a togliere ogni diritto di parola ai cittadini: in Francia sotto la guida di Macron, l’Assemblea nazionale ha approvato una legge che dispensa multe e galera a chi osa invitare la gente a non vaccinarsi, ecco il testo di questo capolavoro di tirannide sanitaria:

  • È punita con un anno di reclusione e un’ammenda di 15.000 euro la provocazione ad abbandonare o ad astenersi dal seguire un trattamento medico terapeutico o profilattico, allorché tale abbandono o astensione venga presentato come benefico per la salute delle persone interessate quando invece, allo stato delle conoscenze mediche, ciò sia chiaramente suscettibile di comportare gravi conseguenze per la loro salute fisica o psicologica, tenuto conto della patologia di cui soffrono.
  • È punibile con le stesse sanzioni la provocazione ad adottare pratiche presentate come aventi scopo terapeutico o profilattico nei confronti delle persone interessate allorché è evidente, allo stato delle conoscenze mediche, che tali pratiche espongono le stesse ad un rischio immediato di morte o di lesioni tali da comportare mutilazioni o invalidità permanente.
  • Quando alla provocazione prevista dai primi due commi abbiano fatto seguito gli effetti, le pene sono aumentate a tre anni di reclusione e a 45.000 euro di multa.
  • Quando tali reati siano commessi attraverso la stampa scritta o audiovisiva, per quanto riguarda l’individuazione dei responsabili si applicano le specifiche disposizioni delle leggi che regolano la materia.

A questo punto altro che regime di Putin: il Paesi occidentali dovrebbero sciacquarsi la bocca prima di parlare della Russia o di qualsiasi altro regime. E altro che Navalny, questi sono assassini seriali.

Redazione

 

 

Carica ulteriori articoli correlati
Carica altro Redazione Inchiostronero
Carica altro ATTUALITÀ

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

«L’ALCHIMIA DEL FEGATO: UN VIAGGIO TRA MATERIA E SPIRITO»

Il significato simbolico del fegato nell'antica storia di Prometeo …