Celestina aveva deciso che era giunto il momento. Aveva radunato le sue compagne e le aveva comunicato:

 

«Lasciatemelo dire: questa dell’alimentazione forzata, è una pratica tremenda e barbara. Ci fanno crescere il fegato fino a farcelo scoppiare. E tutto questo per il paté de foie gras, il paté di fegato grasso. Ci ingozzano di cibo tramite un imbuto con un lungo tubo di metallo che lo immette direttamente in gola.»

 

Le compagne si erano guardate stupite. Non era mai successo che si dovesse lamentarsi per tutto il cibo che veniva loro dato.

 

Ma Celestina quel giorno lo fece. Si ribellò

 

«Dove osano le oche»

 

 

 

 

 

Comic Sans 18 I

 

  • «Libertà è anche amarsi sul luogo di lavoro»

        Libertà è anche Amarsi sul luogo di lavoro     Io credo che l’Occi…
Carica ulteriori articoli correlati
Carica altro Riccardo Alberto Quattrini
Carica altro Racconti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

«STORIA DI UN DIPINTO DIVENUTO FAMOSO»

”Per commemorare la dissezione nel 1632, la Corporazione commissionò un nuovo ritratto di …