L’OMS al G20 ha preconizzato che questo virus non sarà l’ultimo; ci saranno più pandemie e solo le vaccinazioni…

 

L’OMS al G20 ha preconizzato “che questo virus non sarà l’ultimo; ci saranno più pandemie e solo le vaccinazioni, le mascherine e i generosi contributi al suo bilancio ci salveranno. Hanno anche promesso una nuova ondata di Covid a gennaio, e poi un’altra, e così via fino a quando la terra non sarà coperta di vaccini”.

Questo traggo dal magistrale resoconto fatto da Israel Adam Shamir del G20 online che si è tenuto nei giorni scorsi. Ne stacco questo capoverso per mostrare che la “previsione” OMS, ci sarà un’altra ondata a gennaio, coincide col ruolino di marcia della crisi programmata sfuggito negli ambienti di potere del Canada, e ovviamente bollato come fake news. Di cui un sito benemerito ha fatto la traduzione in italiano, così che i non covidioti (che sperano che il governo, che imponendo le mascherine, ci lascerà tornare alla “vita normale”) si preparino.

ruolino

PROGRAMMA DELL’ALTO COMMISSARIO PER LA PIANIFICAZIONE 

Dopo le feste, ci diranno che i pranzi di Natale e i veglioni di Capodanno ((“Veglioni, Fabbriche di Covid”) , ha detto il primo ministro francese) li obbligano – colpa nostra – a procedere al confinamento completo e totale, molto più rigido del primo, progettato nel ruolino per gennaio.

L’inizio del pezzo di Shamir

Eat Your Lemon!

“I leader del G20 hanno raggiunto un consenso di una ampiezza precedentemente osservata ai vertici del Patto di Varsavia. Notizie in breve: vogliono vaccinarci e poi, prima di ricominciare a muoverci, passare alla lotta al riscaldamento globale. Se sopravviviamo a maschere e vaccini, l’austerità ucciderà i sopravvissuti.

Caricatura di Greta Thunberg

Ricordi? prima della pandemia c’era Greta. Greta tornerà non appena tutti avremo ricevuto la punturina [vaccino]. Questo programma Save the World – Salva il mondo – coinvolge una parte significativa dell’umanità, inclusi russi, europei e americani. Prima, una punturina per salvarci; subito dopo, salviamo il pianeta dal riscaldamento. Gran parte di questo salvataggio del mondo è uscito direttamente da un fumetto. Ora prendiamoci del tempo per osservare cosa sta succedendo.

Mentre passavi il fine settimana a prepararti per il Ringraziamento e Black Friday, i leader di venti dei principali paesi del mondo hanno tenuto il loro vertice online. Di solito si incontrano, parlano, discutono di problemi a margine – questa volta era tutto online. Sebbene il vertice sia stato formalmente ospitato dall’Arabia Saudita, Zoom is Zoom: gli ospitanti del vertice hanno avuto poche opportunità di mostrare la loro ospitalità. E c’erano poche polemiche. I leader generalmente erano d’accordo tra loro.

Il principale dissidente – il mostro arancione, alias il presidente Trump – avrebbe potuto infilare un bastone nei raggi del carro troppo veloce, ma non aveva tempo per loro. Era immerso nella sua battaglia per la Casa Bianca nei campi e nel tempo libero giocava a golf.

Il precedente vertice del G20 si era svolto a marzo, e lì hanno deciso di aprire le porte ai confinamenti e distruggere il mondo come lo conoscevamo. Prima di marzo, l’ossessione Covid era ancora un interesse di minoranza. I russi ne hanno riso. Dopo la decisione del G20 di marzo, è diventata la massima priorità. Il Vertice di novembre ha confermato le decisioni di marzo e si è spinto oltre, molto oltre.

Mentre il presidente Putin al vertice ha sottolineato che il principale pericolo per il mondo è la disoccupazione, la povertà e la depressione economica di dimensioni senza precedenti, altri oratori hanno dato l’impressione di essere soddisfatti della situazione attuale, perché consente di ricostruire tutto. Ricostruisci meglio, è lo slogan di Joe Biden:

Build Back Better. = Grand Reset (T.P.I.)

Now is the time for a ‘great reset’  

Finestra di Overton

Per alcuni Covid è una pestilenza; ma per i nostri leader è una finestra di Overton. Consiglierei loro di mangiare una fetta di limone prima di parlare. Questo, ovviamente, non aiuterà contro Covid, ma almeno cancellerà i sorrisi beati dai loro volti…. 

Shamir descrive il consenso dei potenti per la dittatura mondiale che hanno concordato fra loro:

Codici QR

Il leader cinese Xi ha proposto di introdurre codici QR in tutto il mondo in modo che senza di essi le persone non possano vagare irresponsabilmente per il pianeta. Nessuno si è opposto, ma nemmeno loro hanno appoggiato questa iniziativa. Xi teme che gli astuti occidentali imporranno i propri passaporti sanitari consentendo solo alle persone a cui sono stati iniettati vaccini occidentali di viaggiare. Questa possibilità ha preoccupato anche Putin, poiché la Russia ha sviluppato due o tre dei propri vaccini. Se i vaccini cinesi e russi non vengono riconosciuti dall’Europa, la loro gente non potrà viaggiare.

L’OMS pensava che questo virus non fosse l’ultimo; ci saranno più pandemie e solo le vaccinazioni, le maschere e i generosi contributi al suo bilancio ci salveranno. Hanno anche promesso una nuova ondata di Covid a gennaio, e poi un’altra, e così via fino a quando la terra non sarà coperta di vaccini. Per aiutare i paesi poveri, i leader hanno dichiarato che il rimborso dei debiti potrebbe essere posticipato e che i vaccini saranno forniti gratuitamente alle nazioni impoverite. Gratis per loro, ma pagherai tu.

I rappresentanti dell’UE hanno chiesto la ricostruzione globale: ricostruire meglio. Cioè, ricostruiremo tutto, ma meglio e in modo verde, sostenibile. E molto più costoso. E a tue spese. La lotta per il clima è l’austerità sotto un altro nome; richiede un calo radicale del tenore di vita. Stringeremo la cintura e ci rammaricheremo che Covid non ci abbia sollevato da inutili tormenti.

  • Molto giustamente, Shamir paragona il Gran Rsset al collasso dell’Unione Sovietica sotto Gorbaciov:

Quindi la ricostruzione mondiale, la perestrojka , sembra essere inevitabile quanto quella di Gorbaciov nel 1986. La perestrojka russa ha ucciso più persone del gulag di Stalin; ha distrutto il sostentamento di milioni di persone. La ricchezza del popolo russo è stata saccheggiata dai signori Abramovich, Deripaska et al. Fin dai primi giorni di quei cambiamenti, una minoranza di russi non era ottimista circa il risultato, ma è stata emarginata e le loro voci sono state messe a tacere. Ora lo stesso è in serbo per i dissidenti: se tutti i G20 prendono questa strada disastrosa, questo è quasi inevitabile. Non so cosa sia peggio, il blocco Covid o l’austerità climatica, ma non è necessario decidere perché avremo entrambi.

La lotta al CO2 fa parte del progetto. Shamir:

La perestrojka russa ha ridotto le emissioni di CO2 del 5% anno dopo anno per dieci anni. La Grande Depressione è stata anche migliore: un calo delle emissioni del 10% anno dopo anno. Milioni di americani morirono (rileggere The Grapes of Wrath) e nessuno disse loro che stavano salvando il pianeta. I ricercatori ottimisti del Global Carbon Project affermano che le emissioni dovrebbero essere ridotte del 5,5% all’anno nei prossimi 45 anni. Questo è un crollo mortale; quello che abbiamo adesso è un’anteprima di quello che hanno in serbo per noi e per i nostri figli. (Puoi controllare i numeri  qui Il caso della crescita).

Ai cinesi questo non importa, così come non si preoccupano dei blocchi, del riconoscimento facciale e della valutazione sociale. Il loro famoso film

“The Wandering Earth”

Recensione di “ The Wandering Earth ”: il blockbuster cinese da 700 milioni di dollari ora su Netflix non è guardabile mostra un mondo che combatte il riscaldamento globale alla maniera cinese e descrive un futuro così cupo che Orwell 1984 sembra al confronto, allegro. Anche così è stato comunque considerato un film positivo e incoraggiante dal pubblico cinese. Non dovremmo accettare i metodi cinesi per combattere le malattie o il cambiamento climatico o addirittura la governance generale. Sono troppo diversi.

La compagna Jamie Margolin e Al-Gore

Se insistono nella lotta al riscaldamento globale, iniziamo da loro personalmente. Lascia che Gore e Greta e i loro seguaci vivano in modo ecologico con uno stipendio medio. Non è difficile vivere green se sei un milionario. Fallo col reddito medio. Dopo aver pagato elettricità, acqua, tariffe, trasporti, scuola non penserai nemmeno di pagare molto di più per rendere la tua auto “verde” e CO2-neutrale. Saresti felice di sopravvivere. Io farei una legge: ogni attivista verde dovrebbe cedere i suoi beni per custodia e gestire la sua vita verde con un reddito medio per almeno un anno.

Il vertice ha chiesto un’ulteriore digitalizzazione, per maggiori flussi di informazioni attraverso le frontiere, per una combinazione di apprendimento a distanza con apprendimento convenzionale. Forse un po’ ‘di digitalizzazione è inevitabile, ma ne abbiamo bisogno di più?

Abbiamo bisogno di più libertà e la digitalizzazione sembra essere fortemente repressiva. È un ottimo strumento per la tirannia. Qualsiasi tiranno del passato, sia esso Hitler o Borgia, sarebbe in grado di ottenere molto di più con Zuckerberg a fianco. Dobbiamo fermare i giganti dei dati, tassarli fino in fondo, rendere la loro vita miserabile, cambiare il loro CEO con il voto degli utenti almeno una volta all’anno.

Maurizio Blondet

 

Fonte: Maurizio Blondet del 29 novembre 2020

 

Ti Potrebbe Interessare

«LA LEADER DELL’UE URSULA VON DER LEYEN SI DICHIARA SOSTENITRICE DEL “GREAT RESET”»

Carica ulteriori articoli correlati
Carica altro Maurizio Blondet
  • «IL GLOBALISMO “GRACILE”»

    ”Tra Covid-19 e il Nuovo Ordine Mondiale: verso un’umanità sedata ridotta a partita doppia…
  • «MENO CONTANTE, MENO CONTATE»

    ”Il rischio più grave in una società che funziona senza denaro contante è di porre l’inter…
  • «L’ANTI SOCIETÀ POST-UMANA»

    ”Agenda 2030: non avrai nulla e sarai felice. L’anti società post umana? Grande Reset e il…
Carica altro ECONOMIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

«YOUTUBE CANCELLA GLI ABBONATI DI BYOBLU»

”Mi rivolgo a tutti i cittadini che ancora credono in un futuro democratico, dove le pari …