Il maggiordomo italiano di Biden sta preparando gli italiani all’autunno freddo

IL GIORNALISMO DI REGIME ANTICIPA UN AUTUNNO AL FREDDO

SENZA LUCE E SENZA PIZZA


Il maggiordomo italiano di Biden sta preparando gli italiani all’autunno freddo, conseguenza della ottusa politica di sanzioni imposta dagli statunitensi e fatta propria con entusiasmo dai lacchè italioti. I chierici di regime iniziano a far trapelare le eventuali contromisure che il governo dei Migliori sarebbe costretto a prendere qualora il cattivissimo Putin decidesse di rispondere alle buone sanzioni atlantiste con altrettante sanzioni ma cattivissime.

I chierici di regime ipotizzano la chiusura dei locali (ristoranti, bar, cinema, teatri) alle 23. Tanto, con l’inflazione alle stelle grazie alle politiche demenziali degli atlantisti, chi potrà più permettersi una serata al ristorante o a divertirsi? Meglio stare a casa al calduccio, guardando in tv i programmi di propaganda americana. Beh, calduccio proprio no. Zelensky ci chiede il piccolo sacrificio di stare al freddo. Vuoi non ubbidire? E il governo potrebbe anche decidere la sospensione dell’energia elettrica notturna. Se dovete andare in bagno, usate le candele.

Tra le ipotesi riportare da una informazione sempre più indecente, anche la possibilità di spegnere i lampioni delle città nelle ore notturne. Le città sono così sicure da potersi permettere anche il buio totale. I rarissimi malintenzionati potranno, tutt’al più, svuotare qualche negozio, assaltare qualche abitazione. Piccoli inconvenienti, insomma.

Ma i giornali di regime vanno riempiti con notizie sempre più sensazionali e drammatiche. La guerra in Ucraina mette a rischio la sopravvivenza della pizza cotta nel forno a legna. Evidentemente non bastava che le mancate esportazioni del grano ucraino (pari al 2% della produzione mondiale) avessero provocato la fame nel mondo. Ora l’Ucraina è diventata non solo il granaio del mondo, ma anche la foresta del mondo. Che sarà mai l’Amazzonia a fronte dell’immenso territorio ucraino ricoperto da foreste inestricabili?

Questa è l’informazione di regime. O meglio il terrorismo mediatico di regime. Si spaventa la popolazione e poi, se la pizza continuerà ad essere cotta nel forno a legna, il gregge italico sarà felice per lo scampato pericolo anche se non avrà più i soldi per andare in pizzeria. E se in casa la temperatura non verrà limitata, il gregge ringrazierà Sua Mediocrità Mario Draghi anche se la bolletta del riscaldamento assorbirà mezzo stipendio. E se i lampioni non verranno spenti, le pecore saranno pronte a festeggiare persino Speranza che vieterà di uscire per sconfiggere la centoventesina ondata di Covid.

Augusto Grandi

 

 

 

 

Fonte: Electomagazine del 12 luglio 2022

 

 

 

 

 

 

 

Carica ulteriori articoli correlati
Carica altro Augusto Grandi
Carica altro ATTUALITÀ

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

«LA SINISTRA CHE S’OFFRE È PIÙ NUMEROSA DI QUELLA CHE SOFFRE PER LA VITTORIA DEL DESTRACENTRO»

Il nuovo governo non sarà un granché, ma la stizza che emerge sui social è comicità pura …