Per il successo è necessario fare una distinzione tra successo a livello micro-sociale e a livello macro-sociale

 

 

IL SUCCESSO NELLA SOCIETÀ CONTEMPORANEA

 

Un altro dei miti della società contemporanea è il desiderio che le azioni che vengono intraprese a tutti i livelli dagli individui siano coronate dal successo. Alberoni afferma che il successo può essere definito un riconoscimento a livello pubblico. La motivazione al successo è una delle motivazioni più importanti che condizionano il modo di comportarsi degli individui e le loro scelte nonché le loro strategie. In ogni caso il successo è un riconoscimento pubblico del valore delle cose e delle azioni nonché delle idee e degli ideali di un individuo.

Il successo micro e macro-sociale

Per il successo è necessario fare una distinzione tra successo a livello micro-sociale e a livello macro-sociale. Nel caso del successo a livello macro-sociale esso consiste nel fatto che le nostre azioni e le nostre idee ricevono il consenso e l’approvazione di un gran numero di individui. Al contrario nel caso del successo a livello micro-sociale l’individuo ottiene il consenso e l’approvazione di un numero limitato di persone. Ma quali qualità sono richieste ad un individuo per avere successo sia a livello macro che micro-sociale?

Un uomo di successo

Naturalmente le qualità richieste per avere successo variano a seconda del settore nel quale gli individui desiderano averlo. Tuttavia, possiamo affermare che tre fattori sono sempre necessari per avere successo in qualsiasi settore. In primo luogo, bisogna avere qualità e capacità adeguate riguardanti il settore nel quale si punta a d avere successo. Secondo, è necessario essere pienamente consapevoli di possedere le qualità necessarie per avere successo in un dato settore (è indispensabile non sottovalutare né sopravvalutare la reale entità delle qualità possedute). In terzo luogo, è necessario sapere utilizzare al meglio le qualità possedute gestendole nel migliore dei modi.

Inoltre, oltre a queste tre condizioni ora citate è necessario avere anche una certa quantità di fortuna che permette all’individuo di capitare al momento giusto nel posto giusto. Comunque, una volta conquistato il successo bisogna avere anche determinate qualità che permettono di essere in grado di gestirlo al meglio e di conservarlo il più a lungo possibile.

Il successo per Reimann

Reimann volendo spiegare il fatto che alcuni individui riescono a mantenere a lungo il successo mentre altri non sono altro che delle meteore che chiama in causa fattori come le motivazioni, il modo di pensare e la struttura della personalità. Tali fattori permettono di affrontare bene i momenti difficili che prima o poi si presentano a tutti quelli che hanno conquistato il successo. Affrontare bene tali momenti difficili significa veder diminuire il proprio successo senza però perderlo completamente riuscendo passato il momento difficile tornare ai livelli del passato o addirittura a livelli superiori di successo sfruttando nuove situazioni favorevoli.

Vorremmo dire qualcosa a titolo di esempio della capacità dei campioni dello sport di conservare il successo evitando di essere delle meteore. Per fare degli esempi Paolo Rossi uno dei principali artefici della vittoria dell’Italia ai campionati del mondo di calcio del 1982 è stato sulla cresta dell’onda solamente pochi anni mentre Platini Maradona Pelè sono stati sulla cresta dell’onda per molti anni. Se prendiamo poi in considerazione campioni di altre discipline sportive dobbiamo tenere in debita considerazione che molti di loro provenivano da ambienti poveri ragion per cui il successo nello sport è stata l’unica strada che ha permesso loro di uscire fuori dal ghetto, l’unico strumento per ottenere un riscatto ed una rivincita contro tutti e tutto.

Esempio di successo: quando il campione diventa ricco

Tuttavia, quando il campione diventa ricco e famoso può accadere che non sia più in grado di condurre quella vita di tipo spartano che gli ha consentito di diventare un campione e che si lasci andare in tutti i sensi. Di conseguenza non riesce ad allenarsi in maniera adeguata cosicché smette di essere un campione e diventa una meteora. Al contrario quei campioni che continuano a condurre una vita di sacrifici anche dopo che sono diventati famosi continuando ad allenarsi con serietà hanno la possibilità di restare sulla cresta dell’onda per molti anni.

Murales dedicato a Totti realizzato in occasione dello scudetto del 2001

In particolare, quei campioni che riescono a far tesoro della loro esperienza e della carica motivazionale derivante dalle vittorie passate e dal desiderio di vittorie future riescono a rimanere sulla cresta dell’onda per moltissimo tempo, aiutati anche dai progressi della medicina dello sport. Quello che abbiamo detto non vale solamente per lo sport ma anche per quelli che hanno ottenuto il successo in altri ambiti della vita sociale.

Molti di questi provengono come molti campioni dello sport da ambienti poveri e ghettizzati per cui sono riusciti ad avere successo nel mondo della cultura dell’arte, nel mondo della finanza ed in quello della politica utilizzando anche la rabbia e il desiderio di riscatto come motivazione. Anche gli individui che hanno raggiunto il successo in tali settori riusciranno a conservarlo a lungo se sapranno gestirlo in maniera adeguata ed eviteranno di cadere in una vita disordinata. Soprattutto non dovranno diventare vittime della cosiddetta sindrome di appagamento che determina il crollo dei livelli motivazionali e della capacità di fare sacrifici per difendere il successo ottenuto. Sarà opportuno alfine di mantenere a lungo il successo evitare comportamenti troppo presuntuosi ed arroganti.

Competitività

Dobbiamo mettere in evidenza che una caratteristica che devono possedere tutti quelli che aspirano al successo è la competitività ovvero la capacità di sopportare e dare il meglio di sé stessi quando entrano in competizione con gli altri. Reimann afferma che chiunque aspira ad avere successo in qualsiasi campo deve essere dotato di un forte spirito competitivo. Noi pensiamo che non bisogna avere paura di apparire competitivi temendo di essere criticati dagli altri e neppure bisogna nascondere il desiderio di cercare il successo temendo di essere considerati presuntuosi oppure megalomani dagli altri.

I tuoi schiavi personali

Noi siamo convinti che sia un fatto comunque positivo essere dotati di spirito competitivo soprattutto perché in una società come quella contemporanea nella quale la competitività è una delle caratteristiche fondamentali non essere dotati di spirito competitivo è un grave handicap. Inoltre, chi non accetta di entrare in competizione con gli altri non potrà mai capire se dotato oppure no di qualità notevoli o almeno accettabili. Tra l’altro gli individui che non sono dotati di spirito competitivo non hanno neppure una dose sufficiente di ambizione per puntare a traguardi importanti cosicché anche individui dotati di eccezionali qualità non conquisteranno il successo a livello macro-sociale.

In ogni caso siamo convinti che anche quelli che non hanno qualità e capacità sufficienti per ottenere successi a livello macro-sociale non devono rinunciare alle competizioni sociali e alla ricerca del successo. Tuttavia, essi devono puntare a ottenere successi a livello micro-sociale che sono alla portata individui dotati di qualità accettabili anche se non ottime o brillanti. Naturalmente esistono anche individui che preferiscono evitare la ricerca del successo per vivere più tranquilli e per non correre il rischio di andare incontro a delle delusioni.

L’invidia nei rapporti interpersonali

Un altro dato molto importante da mettere in evidenza quando si fa un discorso di tipo sociologico sul successo e che spesso esso scatena forti sentimenti di invidia nelle persone che hanno rapporti interpersonali con quelli che hanno successo. Può accadere che nel momento in cui un individuo si accorga che un’altra persona possieda qualità superiori alle sue venga preso da una forte invidia che lo spinge a fare di tutto per impedire che l’individuo dotato di brillanti qualità possa ottenere il successo. Diverse sono le strategie che un individuo invidioso può mettere in atto per ostacolare il raggiungimento del successo da parte di un altro individuo dotato di qualità brillanti.

  • In primo luogo, potrebbe tentare di demotivarlo cercando di convincerlo che non è dotato di qualità superiori. Una tattica di questo tipo può avere un forte impatto su individui dalla personalità debole che non hanno ancora raggiunto una chiara conoscenza e consapevolezza delle proprie capacità.
  • In secondo luogo, l’individuo invidioso può cercare di creare un ambiente sociale sfavorevole al soggetto in questione. Per esempio, l’individuo invidioso può cercare di creare intorno al soggetto brillante una serie di conflitti con altre persone ricorrendo alle calunnie soprattutto cercando di mettere in cattiva luce il soggetto presso le persone che detengono il potere.

Invidia collettiva

Inoltre, l’individuo invidioso si può alleare con altri individui invidiosi e frustrati allo scopo di ostacolare l’individuo brillante. Dobbiamo mettere in evidenza che gli invidiosi non potendo gioire dei propri successi o comunque non essendo soddisfatti dei risultati da loro ottenuti sono abituati a gioire delle sconfitte altrui. Questo è particolarmente vero nel caso delle persone con cui gli invidiosi hanno instaurato rapporti interpersonali o che in ogni caso frequentano il loro habitat sociale.

Assetati di fama e successo a tutti i costi. Sono così i giovani di oggi?

Interessanti fenomeni di invidia collettiva si hanno nel calcio nel quale diventa sempre più frequente il cosiddetto “tifo contro”. In sintesi, accade spesso che quando una squadra di calcio di una città vicina comincia ad ottenere risultati importanti i tifosi di squadre di calcio di una città vicina provano invidia dei successi ottenuti da tale squadra. Pertanto, quando la squadra da loro invidiata subisce delle sconfitte esultano con la stessa intensità con la quale festeggiano le vittorie della propria squadra.

Terminiamo il nostro discorso dicendo qualcosa sui successi a livello micro-sociale come, ad esempio, promozione all’interno di piccole aziende, successi nell’ambito dei ruoli all’interno della famiglia, successi sportivi nell’ambito di tornei aziendali successi all’interno del gruppo di amici etc. Vogliamo mettere in evidenza che gli individui dotati di qualità accettabili ma non brillanti possono provare l’esaltante sapore del successo a livello micro-sociale ottenendo nuove motivazioni ed evitando di diventare individui frustrati. Per esempio, essere considerato un buon intellettuale in un piccolo paese può essere fonte di soddisfazione.

Prof. Giovanni Pellegrino

 

 

 

 

Illustrazioni di Daniel Garcia

Bibliografia

 

 

 

Carica ulteriori articoli correlati
  • «ALIENI: SOCIOLOGIA DI UNA CREDENZA»

    Come tutti sanno la credenza nell’esistenza degli alieni deve essere considerata uno dei m…
Carica altro Giovanni Pellegrino
Carica altro SOCIOLOGIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

«ALIENI: SOCIOLOGIA DI UNA CREDENZA»

Come tutti sanno la credenza nell’esistenza degli alieni deve essere considerata uno dei m…