Lui è diverso

L’AMERICANO CROSETTO ANELLO DI CONGIUNZIONE

TRA LADY GARBATELLA E L’ARMOCROMATA SCHLEIN


Lui è diverso. Diverso da chi lo critica a destra. Oddio, se n’erano accorti tutti, senza bisogno che il ministro “americano” Crosetto lo ribadisse pubblicamente. Diverso da chi lo critica, ma ormai sempre più simile ai suoi compagni di cordata. Non perché lui abbia cambiato idee, bensì perché gli altri si sono crosettizzati. Anche se, saltuariamente, prendono un briciolo di distanza per marcare il territorio e recuperare almeno una parte del dissenso che, a destra, diventa sempre più ampio.

L’Americano e Lady Garbatella

 

 

 

 

 

 

 

 

D’altronde la legge elettorale concede alle segreterie dei partiti il diritto di vita e di morte sulle candidature e, dunque, i seguaci dell’americano di Marene possono stare tranquilli. Nipoti compresi. Perché se lady Garbatella piazza la sorella ed il cognato, il ministro americano ha piazzato il nipotino ed è pronto a sostenerlo in una nuova scalata. Una grande famiglia piena d’amore. E chissenefrega se gli elettori mugugnano (sperando che al circolo della Garbatella conoscano il significato di mugugnare). O mangi questa minestra crosettiana o salti dalla finestra e finisci nelle braccia della Schlein.

È sufficiente leggere i commenti dei fedelissimi di Giorgia Meloni per rendersi conto del cambiamento di approccio. Grandissima difficoltà nel difendere Crosetto censore del generale Vannacci, ma anche crescente difficoltà nel difendere l’inefficienza del governo Meloni e le continue abiure del presidente del consiglio. Ormai si è passati dal “ha già ottenuto qualche risultato, datele tempo” al ben più significativo “se non la votate più ci ritroviamo la Schlein”.

 

 

 

 

 

 

Fallimento sui migranti, fallimento sui prezzi, fallimento sulla povertà, fallimento in politica estera, fallimento sul contrasto delle borseggiatrici, fallimento sulle occupazioni abusive di case. Però bisogna restare uniti per evitare che a questi disastri si aggiunga il successo dall’armocromata. Che fallirebbe sui medesimi temi ma, in più, aggiungerebbe la censura sulle opinioni politicamente scorrette. Proprio come Crosetto. Ma l’armocromata inserirebbe anche i matrimoni gay ed il diritto a comprare i bambini con l’utero delle donne povere in affitto.

Ma davvero la politica italiana pretende che il gregge vada a votare esclusivamente in base alle preferenze sessuali? Senza che ci sia una diversa concezione del mondo? In fondo Crosetto è il perfetto anello di congiunzione tra finte destre e finte sinistre. Tutti ammmericani, tutti woke, tutti dalla parte degli sfruttatori, tutti incapaci di ribellarsi ai magistrati che non tengono in galera i criminali.

Andrea Marcigliano
Ala.de.granha

 

 

 

 

 

 

 

Carica ulteriori articoli correlati
Carica altro Ala de Granha
Carica altro DIBATTITI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

«GLI ITALIANI POVERI NON AVRANNO PIÙ DIRITTO A PRODOTTI A BASSO COSTO»

La Cina, lo scorso anno, ha aumentato le esportazioni del 7% in valore e del 30% in volumi…