Do le dimissioni da questa Destra

Alfio Krancic

L’INTELLIGENZA E LA COERENZA DI KRANCIC INCOMPATIBILI

CON UNA PICCOLA DESTRA IGNOBILE


Un tempo c’era “l’intelligenza col nemico” per giustificare degradazione e pena di morte. Oggi, per la destra fluida di governo basta l’intelligenza tout court per finire nella lista dei nemici. Così il grande disegnatore satirico Alfio Krancic è stato sbattuto fuori dal Giornale per eccesso di pensiero libero. Ma non si è preoccupato più di tanto, forte di una carriera che, essendo di qualità lo pone molto al di sopra dei piccoli individui che hanno preferito fare a meno di lui.

Ed ora è lui che, profondamente disgustato da un ambiente diventato imbarazzante per chiunque abbia la capacità di pensare e l’onestà della coerenza, annuncia l’addio ad un mondo che non sente più suo. E lo fa con una sorta di dimissioni pubbliche che pubblichiamo integralmente. E che si aggiungono alle sempre più numerose manifestazioni di disagio di quegli intellettuali che non si sono rassegnati agli ordini di scuderia destinati ai somari in cerca di fieno.

Do le dimissioni da questa Destra.

Ormai non mi riconosco più. Mi spiace ma dopo tanti anni di “militanza” è arrivato il momento di ritirarmi e soprattutto, di non confondermi con questa destra sguaiata, becera e indecente.

Erano sovranisti ed ora sono servi umilissimi degli USA e della NATO.

Dovevano perseguire gli interessi nazionali invece perseguono gli interessi dell’anglosfera.

Dovevano attuare una politica di equidistanza fra Mosca e Kiev invece sono distesi ai piedi del dittatorello ucraino.

Dovevano contrastare l’immigrazione clandestina invece hanno battuto tutti i record di arrivi.

Dovevano perseguire una politica di equidistanza in M.O. come nella tradizione diplomatica italiana; invece, si accodano sguaiatamente a Israele.

Dovevano contrastare le politiche psico-pandemiche e psico-climatiche invece sono allineati alla narrazione Big Pharma e “green”.

Dovevano mettere in sicurezza le nostre città invece la situazione è precipitata.

Ok, è andata così. Mi ci è voluto tanto tempo, tante badilate nei denti, pesci in faccia e secchiate di merda per capire, ma alla fine ci sono arrivato. Meglio tardi che mai. Buona fortuna a chi rimane perché ho la vaga sensazione che ne avrà bisogno.

Andrea Marcigliano
Alfio Krancic

 

 

 

Alfio Krancic nato a Fiume è un intellettuale e disegnatore italiano

 

 

 

 

 

 

Carica ulteriori articoli correlati
Carica altro Redazione Electo
Carica altro DIBATTITI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

«NUOVE PROFESSIONALITÀ NEGLI HOTEL ITALIANI? NEANCHE A PARLARNE…»

Da un lato ci sono le grandi strategie turistiche …