La spiaggia è uno spaccato di umanità

L’UOMO PERFETTO TRA SPIAGGIA E LETTO…


La spiaggia è uno spaccato di umanità.

Puoi trovare un campione di tutto il genere umano.

Esiste anche l’uomo perfetto.

L’uomo perfetto sceglie la spiaggia libera e arriva attrezzato.

Porta da solo il carico: due lettini e due ombrelloni.

Per prima cosa sistema il lettino di Lei che si sdraia immediatamente ad osservarlo mentre Lui procede al montaggio del resto.

Scava un buco per il primo ombrellone.

Poi ne scava un altro per il secondo ed una volta sistemati li lega tra loro.

La logica di sicurezza mi sfugge, ma c’è di sicuro.

Tutto questo mentre Lei sta già parlando al telefono con la mamma in una chiamata chilometrica che la distrae del tutto.

 

Lui poi estrae una chiave apposita per regolare il parasole del lettino di Lei in maniera che non scenda troppo velocemente e possa causarle dei danni.

Da ultimo, terminate le operazioni di montaggio, le spalma la crema.

Al termine sembra solo un po’ inquieto e si guarda intorno per vedere se ci sono altre cose da fare, ma alla fine si arrende e si distende anche lui, non senza auricolari per ascoltare cosa non si sa.

Di sicuro sembra del tutto autonomo.

Lei è al sole.

Lui sempre all’ombra.

Ma è solo apparente tranquillo in questa insolita quiete.

Sposta le braccia, poi le gambe a cadenze alterne e costanti.

Poi è la volta dei piedi.

Se li guarda.

Ma di sicuro non disturba.

All’una e trenta Lei ha fame e Lui le guarda rannicchiato le spalle dal momento che si è seduta a mangiare sul fondo del suo lettino oscurandogli anche la vista mare.

Alla fine, decide di farle da schienale con la gamba.

Ascolta e risponde a monosillabi ed è Lei ad accertarsi che abbia effettivamente capito.

Ma in qualche modo è sempre presente.

Ogni tanto canticchia… forse è musica quella nelle cuffiette.

Quindi è apparentemente sereno.

È proprio un peccato doversene andare.

E non poter seguire l’uomo perfetto per vedere come se la cava a tavola e a letto.

Cristiana Parnigotto

 

 

 

 

 

Fonte: ElectoMagazine del 7 agosto 2022

 

 

Carica ulteriori articoli correlati
  • «COCCINELLE, LIBERE DI VOLARE PORTANDO LA FORTUNA»

    La coccinella è il dado di Dio. Lì sopra ci sono i numeri misteriosi dell’universo. (Fabr…
Carica altro Cristiana Parnigotto
Carica altro ATTUALITÀ

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Controllate anche

«COCCINELLE, LIBERE DI VOLARE PORTANDO LA FORTUNA»

La coccinella è il dado di Dio. Lì sopra ci sono i numeri misteriosi dell’universo. (Fabr…