Quattromila bambini assassinati

NON BASTANO 4MILA BAMBINI MASSACRATI

PER LA VOGLIA DI SANGUE DEL “MODELLO OCCIDENTALE”


Quattromila bambini assassinati. Donne ed anziani macellati da bombardamenti indiscriminati. Attacchi alle ambulanze, ospedali privati di luce ed acqua. Ma gli Stati Uniti non vedono la necessità di chiedere un “cessate il fuoco” ai loro alleati israeliani. E tacciono sui furti di terra anche in Cisgiordania, sugli omicidi compiuti dai coloni. Sono questi i “valori occidentali” da difendere. Bisogna indignarsi per una scritta su un muro ma non per migliaia di bambini morti. Curiosi, questi “valori occidentali”.

Ed allora bisogna sviare l’attenzione. E lamentarsi perché l’asse del male – Cina, Russia, Iran – sta facendo disinformazione. Raccontando ciò che succede davvero a Gaza. E fingono di dimenticarsi, a Washington, che l’asse del male è un disastro sul piano del soft power, dove invece sono gli Usa a primeggiare. Piattaforme TV e internet, case cinematografiche, controllo capillare del mondo musicale.

Il problema vero è che, forse, non basta più. Non basta imporre al mondo un Thor diversamente abbronzato, una Cleopatra altrettanto scura, storie d’amore rigorosamente omosessuali, citazioni perennemente basate sul politicamente corretto. Non basta più. E non basta sostenere governi di servi fedeli nel “mondo dei valori occidentali”. Perché il resto del mondo si allarga e si rafforza. L’opposizione più dura contro la macelleria israeliana non è arrivata dai Paesi arabi, che hanno affari in corso con Tel Aviv, ma dall’America Latina.

Ed allora, nella consapevolezza che dei valori occidentali non frega più niente a nessuno, ci si inventa il pericolo dell’antisemitismo. Basato, nella menzogna atlantista, sul sostegno agli arabi che sono una popolazione semita. Ma, evidentemente, semiti antisemiti. Però quando si arriva all’ultima spiaggia bisogna arrangiarsi con quello che resta. Non si riesce a coinvolgere il mondo intero sulla tutela dei gusti privati spacciati per diritti dell’Uomo? Non si riesce a far accettare in ogni parte del globo terracqueo il modello di vita e di sfruttamento statunitense? Non si riesce a convincere l’intera umanità sul diritto degli atlantisti di imporre il doppiopesismo in ogni situazione? E allora si ricicla il razzismo.

I bombardamenti delle Foi hanno spazzato via interi quartieri di Gaza

n nome dei valori occidentali. Cioè la democrazia in stile Zelensky che ha messo in galera l’opposizione. In stile Moldavia che ha vietato le pubblicazioni dei giornali filorussi per la minoranza russofona. In stile Serbia, dove l’Unione europea e gli Usa impongono di lasciar vessare quotidianamente i serbi in Kosovo per dimostrare di meritare l’inserimento tra i Paesi democratici. È la democrazia doppiopesista, bellezza. Ma, questa volta, il resto del mondo può fare qualcosa.

Andrea Marcigliano
Augusto Grandi

 

 

 

 

 

 

Carica ulteriori articoli correlati
Carica altro Augusto Grandi
Carica altro DIBATTITI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

«LA RAUCEDINE DI MATTARELLA, L’IPOCRISIA DEI LEGALITARI»

Se il Quirinale parla o tace a seconda del mal di gola andiamo male …