Un superfalco si aggira sulle nostre teste distratte

NULAND: “I SOLDI INVIATI ALL’UCRAINA TORNANO

IN LARGA PARTE NEGLI USA”


Victoria Nuland, che ricopre la carica di Sottosegretario di Stato per gli affari politici degli USA fa una dichiarazione molto chiara alla CNN. La possiamo vedere qui grazie al fiuto di Giubbe Rosse (che ha curato anche i sottotitoli in termini di “uso corretto” delle immagini).

Il superfalco che da oltre dieci anni vuol catafottere l’Europa dichiara infatti:

“E, ad ogni modo, dobbiamo sempre ricordare che la maggior parte di questo denaro torna indietro nell’economia degli Stati Uniti, per fabbricare quelle armi, tra le altre cose, per pagare lavori ben remunerati in quasi 40 stati di tutta l’America”.

La guerrafondaia-in-capo sta descrivendo una partita di giro che a noi ci mette in bolletta, agli ucraini (e domani a chissà) li mette nella tomba, e all’industria bellica USA dà tutta la linfa che le serve.

La guerra del superfalco non è tanto e non solo contro Mosca. È ancora di più una guerra che va prima e contro i popoli europei. Gran parte dei politici del continente è complice di questa rapina permanente ai danni di un continente che si deindustrializza.

Mentre recita metallicamente il solito copione del complesso militare-industriale, Nuland parla di “tiranno Putin”, per meglio allontanare lo sguardo che la vedrebbe esercitare il dispotismo autentico della “Tiranna Nuland”.

Redazione

 

 

 

 

 

 

 

 

Carica ulteriori articoli correlati
Carica altro Visione Tv
Carica altro DIBATTITI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

«INTELLIGENZA ARTIFICIALE QUASI UMANA. LE PROSPETTIVE FUTURE»

Mentre ci preoccupiamo delle due principali guerre attuali... …