Duecento anni fa Mary Shelley dava alle stampe un romanzo che è la trasposizione fantastica delle scoperte dell’epoca e che ne esorcizza le paure.

Pages 1 2
  • «PROMETEO E IL VIRUS»

    ”Molto probabilmente se, oggidì, il Titano Prometeo potesse vedere il genere umano, sicura…
  • «PROMETEO PRIGIONIERO»

    ”Prometeo è incatenato alle mura domestiche, vola sbattendo le ali come un uccello chiuso …
Carica ulteriori articoli correlati
Carica altro Riccardo Alberto Quattrini
  • «CIAMPI, UNA MONETA A DUE FACCE»

    ”Carlo Azeglio Ciampi si riparava sotto le sue folte sopracciglia e lasciava che esprimess…
  • «RIAPRIAMO IL CASO PAVESE»

    ”Il 27 agosto del 1950 Cesare Pavese si tolse la vita. Di lui restò una biografia ufficial…
  • «IL TRIONFO DELLA VOLONTÀ»

    ”Si racconta, l’ho letto di recente, come il cantante David Bowie, detto il Duca Bianco, s…
Carica altro Ritratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

«LE PEGGIORI PAURE»

”Il miglior romanzo di Fay Weldon, l’autrice inglese più anticonformista, irriverente, cor…