Una lingua “morta” che però continua a godere di ottima salute. Quante volte, nel parlare e nello scrivere, adoperiamo termini latini o di provenienza latina?
La Magna Charta libertàtum, grande carta delle libertà (1215) segna la nascita della monarchia costituzionale e del regime parlamentare in Inghilterra, dopo una lunga lotta fra il re Giovanni Senzaterra e i baroni. Con essa il sovrano s’impegnava ad evitare abusi di autorità e arresti arbitrari, cedeva ai feudatari parte delle sue prerogative giurisdizionali, proibiva i monopoli, stabiliva una diretta relazione fra tassazione e rappresentanza, nonché l’eguaglianza di tutti davanti alla legge. Un comitato di venticinque baroni, con diritto di ricorrere alle armi, era incaricato di vigilare sul rispetto di questo patto. Da oltre sette secoli, grazie ai princìpi sanciti dalla Magna Charta, gli inglesi sono cittadini, non sudditi.

Carica ulteriori articoli correlati
  • «L’UOMO DI GESSO»

    “Con un thriller ispirato alla migliore tradizione anglosassone, C.J. Tudor afferra il let…
  • «CHIODO FISSO»

    ”Cosa succede quando per la prima volta ci si accorge di aver la possibilità di andare …
  • «I racconti delle donne»

    ”I racconti delle donne è un libro che abbatte ogni pregiudizio. Le donne non scrivono sol…
Carica altro Riccardo Alberto Quattrini
Carica altro Se tornasse Cicerone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

«L’UOMO DI GESSO»

“Con un thriller ispirato alla migliore tradizione anglosassone, C.J. Tudor afferra il let…