Una lingua “morta” che però continua a godere di ottima salute. Quante volte, nel parlare e nello scrivere, adoperiamo termini latini o di provenienza latina? Ubi saltatio ibi diabolus

Dirty Dancing (film di Emile Ardolino con protagonisti Jennifer Grey e Patrick Swayze)

Dove c’è il ballo, ivi c’è il diavolo. È l’anatema lanciato dai padri della Chiesa contro ogni forma di danza. Il canonista Burcado, vescovo di Worms, vissuto intorno al Mille, ordinò a tutti ci confessori di domandare al penitente «Hai ballato e saltato come il diavolo insegnò ai pagani?». Ma nemmeno il protestante Calvino scherzava. A Ginevra punì chi ballava e frequentava le taverne, e fece imprigionare un suo amico, reo d’aver danzato durante una festa di fidanzamento. Papa Bendetto XV chiamò «barbari» i balli moderni (era appena arrivato dall’Argentina via America il tango) aggiungendo nell’enciclica Sacra propediem del 6 gennaio 1921, «non si potrebbe trovare un mezzo più adatto per togliere ogni residuo di pudore». Nelle campagne venete, prima del miracolo economico e della liberazione del sesso, circolava il detto Omeni e done – diàvolo in mezzo. Col passaggio dalla chiusa civiltà contadina alla disinibita civiltà urbano-industriale, il rigore della Chiesa si è attenuato. Non soltanto in materia di ballo.

 

 

Carica ulteriori articoli correlati
  • «LOVE»

    ”Con una straordinaria abilità narrativa e una capacità unica di coinvolgere il lettore, R…
  • «Se tornasse Cicerone… Cupio dissolvi»

    ”Una lingua “morta” che però continua a godere di ottima salute. Quante volte, nel parlare…
  • «LA NOTTE SI AVVICINA»

    ”È sempre dal passato che arrivano i mostri. «L’ombra non si presta. Senza l’ombra si muor…
Carica altro Riccardo Alberto Quattrini
Carica altro Se tornasse Cicerone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

«LOVE»

”Con una straordinaria abilità narrativa e una capacità unica di coinvolgere il lettore, R…