Una lingua “morta” che però continua a godere di ottima salute. Quante volte, nel parlare e nello scrivere, adoperiamo termini latini o di provenienza latina? Vade retro Satana

 

Duccio di Buoninsegna- La tentazione di Cristo sul monte (New York)

 

Va’ indietro, Satana. Dal Vangelo di Matteo: «Il diavolo lo trasportò su un monte altissimo e di lassù gli mostrò tutti i regni del mondo e la magnificenza loro. Disse: “Tutte queste cose io ti darò, se prostrato mi adorerai”. Gesù rispose: “Vattene, Satana, poiché sta scritto: adora il Signore Dio tuo e servi lui solo”» (IV, 8-10).

   Se Cristo ebbe facilmente ragione del Tentatore, ai pubblici amministratori, ai funzionari che maneggiano denaro pubblico, riesce più difficile resistergli quando esso si presenta nei moderni e diabolici (è la parola) travestimenti: sotto l’aspetto patetico del contribuente che non ce la fa a pagare le tasse, dell’imprenditore che ha assoluto bisogno di vincere quell’asta, dell’invalido (finto) che sospira una pensione (vera). Ma non pretende di essere adorato. Ci mancherebbe altro. Ha cambiato tecnica. Adesso è lui che adora politici, assessori e burocrati, chinando la schiena e offrendogli non tutti i regni del mondo, dei quali essi non saprebbero che farsene, ma una cosa più semplice, utile e a portata di mano: una bustarella.

Carica ulteriori articoli correlati
Carica altro Riccardo Alberto Quattrini
Carica altro Se tornasse Cicerone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllate anche

«LA DISCIPLINA DI PENELOPE»

”Giancarlo Carofiglio torna ai propri lettori con un nuovo personaggio e un nuovo romanzo …